Instagram Music Facebook

Instagram: 4 semplici regole da seguire se sei un musicista

Ari Herstand, blogger e musicista americano, propone una serie di regole per gli artisti su come consolidare la propria presenza su Instagram.

Fino a pochi anni fa qualsiasi giovane musicista o band in cerca di gloria¬†non poteva che essere su Facebook: la corsa al like, alle visualizzazioni dei video, alla promozione degli eventi. Il 2016 ci lascia per√≤ con una nuova prospettiva: il social network che qualsiasi artista deve poter presidiare √® Instagram.Una ricerca effettuata negli Stati Uniti su un campione di 3.000 ascoltatori di musica ha evidenziato che gli utenti di Instagram spendono di pi√Ļ in dischi e concerti e dedicano pi√Ļ tempo all’ascolto di chi non √® sul social: 269$ in media contro i 152$ del secondo gruppo. Inoltre, gli utenti di Instagram spendono in media il 30% del tempo in pi√Ļ ad ascoltare musica rispetto a chi non lo √®.

Ancora, il 90% degli utenti Instagram ascolta musica in streaming ed √® due volte pi√Ļ motivata a pagare per servizi di streaming, rispetto a chi non √® sulla piattaforma.

Infine, per quanto riguarda i live, il 39% degli Igers frequenta regolarmente grandi eventi contro il 23% di chi non è iscritto, così come i piccoli club (26% contro il 15% della popolazione in generale).

Per un artista, dunque, focalizzare la propria strategia su Instagram è assolutamente fondamentale.

Instagram √® perfetta per gli artisti: costruita per avere un forte impatto estetico √®, come Twitter, decisamente legata al momento, agli hashtag, agli eventi. Ma per presidiarla √® necessaria conoscere bene gli strumenti, comprendere l’etiquette del contesto: se Facebook ormai fa le veci di un sito internet proponendo le news, i prossimi eventi, i video e le informazioni generali, Instagram d√† la possibilit√† agli artisti di esprimere sensazioni e sentimenti, creare una propria immagine coerente nel tempo.

Le 4 regole di Ari Herstand

Per farlo per√≤ c’√® bisogno di seguire semplici istruzioni che Ari Herstand, autore del libro¬†How To Make It in the New Music Business¬†e¬†musicista losangelino, scrive su Digital Music News.¬†Ari parte dall’assunto che su Instagram non c’√® posto per gli interessi politici, la musica preferita, i film. Per quello c’√® Facebook, no? Su Instagram devi dare un’idea curata di te, una forma consistente ed esplicita, in modo tale che qualsiasi utente venga a visitare il tuo profilo comprenda subito il tipo di persona che sei, il tono della tua musica.¬†Non dice cosa postare, ma propone delle regole.

1. Mettici la faccia

Mostra te stesso, fai capire come sei fatto: non √® un caso che le foto dove sei sorridente o in primo piano ottengono pi√Ļ like e commenti. La gente vuole vederti, non gli interessa del club dove andrai a suonare.

2. Crea un tema

Qual √® il tuo piano dietro la creazione di un profilo Instagram? Chieditelo e imponiti di realizzarlo. Per farti un’idea, guarda i profili di Bon Iver e Adele: non ti sembrano meravigliosamente coerenti nel tempo? Soprattutto, non ti danno un’idea di quali note trasmettono, pur senza proporre video veri e propri?

3. Realizza video di qualità

A proposito di video, come sai Instagram e Facebook tendono a favorire i video caricati sulla piattaforma rispetto a link esterni. Se vuoi cavalcare l’algoritmo a dovere √® necessario postare video regolarmente (almeno 1 ogni 10 foto), di buona qualit√†: acustici e dal vivo. Ok i video in cui ti diverti e ti fai conoscere, ma ricorda che sei un musicista, e quello che devi far sentire √® la tua musica.

E poi gioca con le Stories: da noi, Tommaso Paradiso dei TheGiornalisti ne è uno strenuo utilizzatore. E guarda caso il successo del gruppo passa anche da qui.

4. Posta con regolarità

L’ideale √® una volta al giorno, almeno tre a settimana, non cinque contenuti in una volta sola. Non serve a nulla. Soprattutto, non serve a te o alla tua band. Molte applicazioni permettono di programmare i propri post, un modo utile per avere una regolare e frequente presenza nei “feed” degli utenti.

Queste poche regole non ti renderanno una webstar, ma certo ti aiuteranno a consolidare la tua presenza online e a farti conoscere come artista. Let’s rock!

Un commento su “Instagram: 4 semplici regole da seguire se sei un musicista”

Rispondi